Come fare per gestire ed ottenere risultati con la pagina aziendale LinkedIn?

E’ un tema delicato, perché la pagina aziendale LinkedIn è croce e delizia per i marketers su LinkedIn, essendo da una parte molto potente, dall’altra molto limitata nelle sue possibilità di interazione.

Al contrario dei profili, per cui tutte le opzioni di contatto, messaggistica e interazione sono disponibili, una pagina aziendale non può mai né ricevere né inviare un messaggio privato, e nemmeno – ad oggi – commentare o consigliare post di altre pagine o persone (tranne quelli in cui sono menzionate o attraverso un piccolo trucco che ti sveliamo alla fine.).

Ma chiariti i limiti, vediamo in 10 punti come gestire la pagina aziendale LinkedIn al meglio.

1. Scrivi nome, slogan e descrizioni efficaci 

Il primo passo per aprire una pagina aziendale su LinkedIn è scegliere il nome. Ovviamente sarà il brand dell’azienda, ma per ottenere una migliore indicizzazione sul motore di ricerca, è consigliato accompagnare il nome con una breve frase connotativa del posizionamento del brand o identificativa dell’attività. Per farlo, si hanno a disposizione 100 caratteri.

Lo slogan è il secondo elemento che LinkedIn mette a disposizione per comunicare l’anima dell’azienda: è quella frase che compare sotto al nome e che in 120 caratteri farà capire agli utenti l’essenza del brand. Può essere:

  • una frase con un taglio informativo, che racconta ad esempio le aree di attività dell’azienda
  • una call to action per invitare l’utente a scoprire i servizi offerti
  • oppure un testo più creativo che comunica i valori e la mission aziendale.

Infine, troviamo la descrizione che definisce il Chi Siamo di un’azienda e permette di descriverla, in massimo 2000 caratteri. Ti consigliamo di sfruttare appieno questo spazio, prestando particolare attenzione a questi punti.

  • Scrivi pensando al tuo obiettivo: a chi si rivolge la pagina? Cosa vuoi che il tuo lettore faccia? Diverso è se è una pagina utilizzata soprattutto per selezionare candidati oppure se è utilizzata per sostenere le vendite.
  • Inizia sempre con una frase ad effetto. Il visitatore proseguirà a leggere solo se sarà catturato dalle prime due righe.
  • Scrivi paragrafi di 3 o 4 righe al massimo e distanzia sempre i paragrafi tra loro con una riga vuota.
  • Il testo del company profile può essere inserito, traducendolo manualmente, in qualsiasi lingua tu voglia. Consiglio di farlo sempre in italiano e in inglese, ma se lavori su più mercati sfrutta anche le altre lingue disponibili, sono 24!

2. Scegli il logo nella migliore versione

Quando carichi il logo per la pagina aziendale, oltre a preoccuparti di avere un file dalle giuste caratteristiche tecniche (minimo 300 x 300 pixel, formato PNG/JPEG/GIF, massimo 4 MB, layout quadrato), preoccupati anche della sua leggibilità, anche quando viene mostrato più piccolo, ad esempio da mobile.

Io consiglio di caricare il logo nella forma più semplice possibile, quindi solo il pittogramma (elemento grafico distintivo, a colori meglio se su sfondo pieno e non bianco. Evita il logotipo o il logo per intero e soprattutto non inserire mai il payoff, che quasi sempre risulta impastato e illeggibile.

3. Crea un’immagine di sfondo ad hoc per la pagina aziendale LinkedIn e aggiornarla

cambiare l'immagine di sfondo della pagina aziendale LinkedIn

Al contrario di quanto detto per il logo, fai preparare o prepara tu stesso con tool quali Canva un’immagine banner ad hoc (dimensione 1128X191 pixel, formato PNG/JPEG/GIF, massimo 2MB, layout orizzontale) che contenga il key visual della tua azienda. Evita il payoff o altri testi: potrebbero non essere leggibili su tutti i dispositivi.

L’immagine banner può anche essere cambiata diverse volte all’anno, o ogni volta che c’è una novità importante, un lancio di prodotto, un riconoscimento che puoi rappresentare visivamente nel banner.

4. Pubblica in modo corretto sulla pagina aziendale LinkedIn

pubblicare un post sulla pagina linkedin

Una pagina aziendale su LinkedIn vive e aumenta di follower grazie ai post che pubblica. Un post sulla pagina aziendale è costituito da:

  • testo di massimo 3000 caratteri, che può contenere @menzioni (di aziende o persone, anche se non sono follower) ed eventualmente #hashtag
  • un’immagine, meglio di dimensione 1200X627 pixel, o una gallerie di massimo 9 immagini
  • un video (di massimo 10 minuti)
  • una presentazione in pdf
  • un sondaggio (con massimo 4 possibili risposte)
  • oppure, in alternativa, un link verso una pagina web esterna (proprio sito o altre fonti) che genera un’anteprima che è modificabile sia nell’immagine che nel titolo e descrizione

In questa guida alle dimensioni di LinkedIn, puoi scoprire tutte le misure utili per pubblicare contenuti, post e immagini in modo corretto.

5. Crea un piano dei contenuti equilibrato per la pagina aziendale LinkedIn

La pagina aziendale su LinkedIn “vive” grazie ai post: testi, link, immagini, video che giorno dopo giorno vengono proposti ai follower creando occasioni di contatto con l’azienda. Un piano dei contenuti equilibrato ed efficace dovrebbe tenere considerazione questi aspetti:

  • incomincia pubblicando 1 o 2 volte alla settimana, ma prevedi di arrivare a scrivere di più;
  • la pagina non deve solo promuovere l’azienda e i suoi servizi, ma anche proporre contenuti dall’esterno, media di settore, blog, articoli (ex Pulse) scritti dai dipendenti, ricerche indipendenti ecc.;
  • quando parli dell’azienda sii informativo ed educativo, cerca la relazione, ed evita di “strillare” offerte e promozioni.

6. Aumenta i follower della pagina aziendale LinkedIn

aumentare i follower della pagina aziendale Linkedin

I follower rappresentano i membri di LinkedIn che hanno deciso di tenersi aggiornati sulla tua azienda, leggendo i futuri post nella loro homepage.
Su LinkedIn non è facile aumentare i follower, la crescita è abitualmente lenta, ma considera queste 4 leve.

  1. I post di qualità sono la principale fonte di nuovi follower, grazie alle interazione dei lettori che consigliano, commentano o condividono
  2. La funzione “Invita i collegamenti a seguire” che ti permette, con un solo click, di invitare i tuoi collegamenti di primo grado (in target) a seguire la pagina. Ovviamente, l’invito non va esteso a tutta la rete a caso, ma solo ai collegamenti che potrebbero essere effettivamente interessati a seguire la tua pagina aziendale.
  3. La promozione diretta su tutti i canali aziendali, come mailing list, sito internet e altri social
  4. La sponsorizzazione, ovvero campagne di advertising su LinkedIn.

7. Sponsorizza gli aggiornamenti della pagina aziendale su LinkedIn

come sponsorizzare un post su LinkedIn

Ebbene sì, se vuoi far crescere la pagina, l’audience e le interazioni, anche su LinkedIn devi considerare di mettere del budget per sponsorizzare gli aggiornamenti, che significa farli apparire nel newsfeed anche dei non follower che sono in target rispetto alle impostazioni della campagna specifica.

Se sei abituato alla sponsorizzazione dei post su Facebook o Instagram, sappi che la sponsorizzazione su LinkedIn è piuttosto costosa, si parte dai 1€ a click circa. Esistono comunque diverse opzioni, consulta la nostra guida all’advertising su LinkedIn per saperne di più.

8. Stimola le interazioni della pagina aziendale su LinkedIn

In aggiunta, alla sponsorizzazione degli aggiornamenti un metodo efficace per ampliare la portata degli aggiornamenti della pagina aziendale è stimolare le interazioni. Un post con più interazioni, soprattutto ottenute poco dopo la pubblicazione, avrà più visualizzazione: questo accade grazie al particolare algoritmo di LinkedIn.
Come fare? Considera questi aspetti.

  • Menziona nel post o nei commenti al post le persone coinvolte: riceveranno notifica e saranno incentivati a partecipare alla discussione.
  • Scrivi in termini interrogativi. Fare una domanda aumenta la possibilità di ottenere una risposta.
  • Pubblica sempre aggiornamenti interessanti, di qualità e attuali.
  • Sfrutta il potere della comunicazione visiva, correda ogni aggiornamento con le giuste immagini e sperimenta la pubblicazione di video.
  • Fai in modo che in azienda quante più persone consiglino o commentino gli aggiornamenti aziendali.

9. Coinvolgi il team

Più persone saranno coinvolte in azienda e meglio sarà, non intendiamo come amministratori della pagina (che comunque è bene siano almeno 2), ma sopratutto come contributori.

Stimolare ogni unit dell’azienda a segnalare o scrivere (magari come articolo lungo sul proprio profilo) contenuti per la pagina aziendale ti permetterà di avere contenuti di grande interesse con punti di vista differenti: quello delle risorse umane, della ricerca e sviluppo, del marketing ecc.

Un gruppo di dipendenti più coinvolto su LinkedIn dà grandi benefici alla pagina, ma anche all’azienda in generale, la cui notorietà e reputazione cresceranno.

10. Analizza l’andamento della pagina aziendale LinkedIn

come funzionano gli analytics della pagina aziendale LinkedIn

E come sempre ultimo ma non ultimo, non dimenticare di controllare e valutare con costanza gli analytics (anche esportabili in formato Excel).
Tieni d’occhio in particolare questi indicatori.

  • Aumento del numero di follower e profilo demografico
  • Andamento delle visite e profilo demografico
  • Portata e interesse degli aggiornamenti: quali hanno performato meglio, perché? In particolare la percentuale di interesse (numero di click + numero di interazioni sociali / visualizzazioni) è particolarmente significativa, perché rappresenta il reale gradimento, in senso assoluto e non relativo, di ogni singolo post.

Segui questi 10 consigli per la tua pagina aziendale su LinkedIn, crea nuove abitudini e apprezzerai i risultati!


Corsi LinkedIn